Medicina estetica Uomo

In questi ultimi anni anche l’uomo pone più attenzione al proprio aspetto estetico, per cui sono decisamente in crescita i trattamenti dedicati alla figura maschile.

 

Quello che si vuole ottenere è un aspetto non artefatto ma meno stanco, meno tirato, meno arrabbiato. Si può ottenere in vari modi: con l’utilizzo dei filler, della tossina botulinica o dei fili in polidiossanone.

Questo per avere uno sguardo più incisivo, più penetrante, per avere un’aspetto meno scavato, meno stanco, meno emaciato del volto. Per ottenere un aspetto più tonico della linea mandibolare, quindi andare ad attenuarne il rilassamento.

I filler possono aiutare il viso di un uomo andando a rendere lo sguardo più attraente, andando a limitare la profondità delle occhiaie. Possono rendere più tonica una guancia scavata, una guancia che fa notare il cedimento dei tessuti.

Possono andare a delineare la linea mandibolare rendendola meno flaccida, rendendo l’angolo della mandibola più marcato, possono rendere il mento meno sfuggente e dare un po’ più di interesse al viso e renderlo più maschile o correggere in modo lieve il profilo del naso per rendere meno evidenti le imperfezioni estetiche.

Quando l’uomo non vuole correggere con i filler l’aspetto del viso ma vorrebbe avere un aspetto un po’ più tonico senza cambiare volumi si può andare a inserire nella cute del terzo medio e del terzo inferiore del viso dei fili in polidiossanone, dei fili completamente riassorbibili che danno un lieve effetto tensorio molto naturale ma comunque evidente ed incisivo, rendendo la pelle più compatta.

E’ un modo anche per rendere meno evidenti le pieghe della marionetta, quelle pieghe antiestetiche che danno alla bocca un aspetto di discesa verso il basso, un aspetto simile a quello delle marionette, triste e non gradevole.

Anche la tossina botulinica può aiutare a migliorare l’aspetto dell’uomo in modo naturale, non andando a bloccare completamente l’espressività ma andando a rendere le rughe meno marcate.

Le rughe della glabella danno un’aria severa in senso negativo, un’aria corrucciata e arrabbiata e andando a renderle più morbide senza bloccare completamente il movimento riusciamo ad aprire lo sguardo, a renderlo più incisivo e ad avere un aspetto meno stanco e meno severo.

Per tonificare la zona del collo è efficace la carbossiterapia in associazione con i fili in PDO.

Call Now Button